Resta in contatto

News

Il Benevento fa respirare il Cagliari: Verona ko 3-0

Al Vigorito solo i padroni di casa dominano la gara contro la squadra di Pecchia apparsa in grande difficoltà anche fisica. In rete Letizia e Diabate’  con una doppietta

Sarà praticamente retrocesso, ma almeno il Benevento si gioca le gare fino alla fine. A farne le spese questo pomeriggio l’Hellas Verona, che lascia sul campo dei sanniti punti salvezza fondamentali e resta penultimo. Gara da subito indirizzata su un unico binario: quello dei campani.

Al 4’ Del Pinto conclude dai 20 metri, Silvestri (oggi titolare dopo quasi 4 anni, quando vestiva la maglia del Cagliari) è bravo ad alzare oltre la traversa. Due minuti dopo l’estremo difensore scaligero spazza in angolo la conclusione di Djuricic da posizione defilata col destro. Solo Benevento in campo. Al 10’, sugli sviluppi di un angolo, spizzata di testa da parte di Iemmello, Silvestri si ritrova la palla davanti e salva i suoi in modo fortunato dal gol.

GRAN GOL DI LETIZIA. Il vantaggio dei giallorossi è nell’aria e infatti arriva al 25’: il difensore fa partire un destro preciso da circa 20 metri, che si insacca mettendo fuori causa Silvestri. Reazione immediata del Verona, con un angolo battuto da Romulo, con palla che attraversa tutta l’area, dove non c’è nessun compagno per insaccare.

Il Benevento, padrone del campo, fallisce il raddoppio con Iemmello al 34’, il quale si trova la strada sbarrata dall’uscita alla disperata di Silvestri, dopo il gran passaggio di Viola. Primo tempo dell’Hellas da dimenticare.

VERONA INGUARDABILE. Pecchia si gioca la carta Petkovic a inizio ripresa al posto di Valoti, per cambiare la gara dei suoi e sperare ancora nella salvezza. L’attaccante segna al 3’ ma è era in fuorigioco Cerci al momento del passaggio. Diabate fallisce il 2-0 su passaggio di Djuricic, Silvestri salva tutto al 5’ con una parata assolutamente casuale.

Anche nel secondo tempo è la squadra di casa a fare la partita, creando occasioni per il raddoppio. Se  i veneti, che appaiono in evidenti difficoltà fisiche, sono ancora in partita, lo devono solo alle parate di Silvestri o alle imprecisioni del Benevento. Che al 12’ sfiora ancora il 2-0 con la botta di Viola da circa 20 metri, con palla fuori di poco più di un metro.

Altra chance al 20’: gran palla di Letizia per Iemmello che grazia letteralmente il portiere avversario, che nulla può neanche trenta secondi dopo sul colpo di testa di Diabate che centra la traversa e entra in rete. Per la verità sulla sfera si avventa Iemmello, ma la siglatura è del compagno.

Che chiude i giochi al 39’ quando Brignola lo serve e, complice un tocco sfortunato di Soprayen, batte ancora Silvestri, per un 3-0 finale, assolutamente meritato.

 

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Larghissima maggioranza tra i lettori di CalcioCasteddu: Giulini dovrebbe passare la mano

Ultimo commento: "Probabile visto che è attaccato al colore dei soldi non certo ai colori rossoblu"

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "Ne' Capozucca ne' Giulini. Dove sono finite le promesse e i buoni propositi del Presidente, ha promesso per il centenario la zona uefa invece siamo..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News