Resta in contatto

News

La Serie A riparte con Roma-Torino nel segno di Davide Astori

Sono giorni difficili per il calcio italiano e non solo. L’improvvisa scomparsa di Davide Astori, avvenuta nelle prime ore di domenica scorsa in un hotel di Udine prima di Udinese-Fiorentina, ha toccato tutti, non solo compagni o ex, del difensore e capitano della squadra viola, per sei stagioni con la maglia del Cagliari. I rossoblù preparano con un comprensibile stato d’animo, la gara di domenica alla Sardegna Arena, contro una Lazio, impegnata domani nel match d’andata degli ottavi di finale di Europa League contro la Dinamo Kiev, ma in piena corsa per un posto in Champions.

Sau e compagni devono cercare punti contro qualsiasi avversaria, poco importa quale sarà, perché la classifica si è fatta abbastanza pericolosa. Al netto del recupero in casa del Genoa a Marassi (probabilmente alle 18 di martedì 3 aprile) il vantaggio sulla terz’ultima, il Crotone di Zenga è di quattro punti reali più uno virtuale che arriva dal vantaggio nello scontro diretto delle due gare. I calabresi attendono allo Scida una Sampdoria lanciatissima in zona europea, mentre al Mapei Stadium il Sassuolo, che sta peggio del Cagliari, attende la visita di una Spal con il morale a mille, grazie ai sei punti nelle ultime due gare e che punta senza mezzi termini alla terza vittoria consecutiva.

Discorso a parte merita il derby di Verona tra Hellas e Chievo: qui sono in palio punti veramente pesanti al Bentegodi. Perdere, in particolare per gli uomini di Pecchia, equivarrebbe ad avere un piede e mezzo in Serie B, come il Benevento di scena al Franchi contro la Fiorentina, mentre una vittoria darebbe consapevolezza dopo i tre punti conseguiti ai danni del Torino, mettendo in seria difficoltà i cugini del Chievo di Maran.

A proposito dei granata, tocca a loro scendere in campo per primi nel ventottesimo turno all’Olimpico contro una Roma, che prepara il ritorno degli ottavi n Champions League contro lo Shakhtar Donets, in programma martedì alle 20.45. Infine, tra sabato e domenica le altre sfide: Juventus-Udinese, Bologna-Atalanta, Genoa-Milan e Inter-Napoli, senza dimenticare mercoledì 14 alle 18, il recupero Juventus-Atalanta, rinviato per neve due domeniche fa.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News