cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

La Juve batte la Lazio con Dybala a 15 secondi dalla fine

Che beffa per la Lazio. La Juventus passa all’Olimpico con uno splendido gol di Dybala in posizione difficile, contrastato da Parolo, ad incrociare. Sembrava una partita da 0-0, con fase di studio in avvio tra le due contendenti.  Bianconeri al tiro al 10’ con Mandzukic di testa a botta sicura che manda sopra la traversa l’imbeccata Pjanic su punizione. Da segnalare le proteste (6’) della squadra di Allegri per contatto DybalaLucas Leiva in area di rigore, che l’arbitro Banti e il VAR reputano non falloso da parte del biancoceleste. Al 12’ Lichsteiner manda in angolo un pallone crossato da Lukaku di prima intenzione, quindi (20’) fallo di Pjanic su Immobile ma gioco che prosegue con tiro di Luis Alberto deviato in angolo. Sugli sviluppi lo stesso Luis Alberto serve in area Milinkovic-Savic, che conclude di testa, costringendo Buffon ad una parata a terra.

Doppia chance Lazio nel giro di meno di un  minuto: al 23’ Immobile scarica un destro sul primo palo dal limite dell’area: Buffon si distende e respinge il pallone angolo, quindi direttamente dal corner  destro di Luis Alberto, che cerca di sorprendere il portiere avversario, il quale ritrova la posizione dopo aver letto male la situazione, che alza il pallone sopra la traversa. 29’: gol annullato giustamente ai bianconeri, per fallo di Rugani su Radu, mentre sul tiro d’angolo di. Dybala, Lukaku si insacca fortunosamente alle spalle del proprio portiere Strakosha. Al 38’ invece Khedira fa partire un destro in diagonale dall’interno dell’area che (complice una deviazione) termina di poco a lato della porta difesa da Strakosha.

Nella ripresa si riparte a ritmi più bassi: dopo 11’ Allegri inserisce Douglas Costa al posto del fischiatissimo ex Lichsteiner. 14’: Lazio pericolosa con Immobile, che (servito da Lukaku) entra in area, ma sia Beantia che Buffon impediscono all’attaccante la battuta a rete. Al 18’ episodio che fa discutere: irruenta entrata di Benatia su Lucas Leiva. Banti dice che è tutto regolare (nessun intervento VAR) nonostante le proteste laziali. Lampo Juventus (22’) Dybala in area calcia col sinistro in diagonale, strepitoso Luiz Felipe in scivolata a respingere l’insidia. Inzaghi tenta la carta Felipe Anderson al 25, inserendolo al posto di Luis Alberto, Allegri risponde con Alex Sandro per Mandzukic nel ruolo di esterno sinistro del tridente offensivo.

Col passare dei minuti Juventus più tonica, Lazio che fatica, iniziando ad accusare in alcuni suoi giocatori, la stanchezza dell’aver dovuto affrontare i rigori contro il Milan, mercoledì nella semifinale di ritorno di Coppa Italia. Ultimo cambio di Inzaghi al 35’: fuori Immobile, dentro Caicedo, il quale tre minuti dopo l’ingresso in campo è anticipato un istante prima di colpire a rate a due passi da Buffon, da parte di Benatia. Entra anche Murgia, autore del gol in Supercoppa all’ultimo istante. Ed invece l’ultimo istante è stavolta per la Juventus: Dybala fa la cosa più bella della gara e insacca il gol che vale tre punti e il -1 provvisorio dal Napoli, che alle 20.45 affronta al San Paolo la Roma.

Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dopo i quattro gol rifilati allo Spezia, i ragazzi di Gattuso ne fanno addirittura cinque...

Grazie ad una doppietta di Dusan Vlahovic, la squadra di Iachini stende i capitolini e...

Nel terzo anticipo della massima serie, i nerazzurri campioni d’Italia ha letteralmente asfaltato la squadra...

Dal Network

La società giallorossa ha messo in vendita i biglietti dei posti “a ridotta visibilità” di...
I bianconeri hanno perso ben diciannove punti dopo essere passati in vantaggio, ma non è...

Altre notizie

Calcio Casteddu