Resta in contatto

News

Giulini: “Ci sentiamo bastonati, non vediamo l’ora di tornare in campo”

Intervistato da Radio Radio il presidente del Cagliari Tommaso Giulini è tornato sul match di ieri sera contro il Napoli:

“Ci si sente un po’ bastonati il giorno dopo e non si vede l’ora di giocare la partita successiva. Prendere 5 goal in casa dal Napoli difficilmente la dimenticheremo, anche vincendo la prossima. Come ha detto il mister l’atteggiamento nel primo tempo è stato quello giusto: abbiamo provato a giocare la partita. Purtroppo abbiamo fatto un errore sul primo goal e un altro sul secondo. Poi quando lasci al Napoli le ripartenze, il Napoli fa molto male. Probabilmente potevamo fare qualcosina in più nel secondo tempo invece ci siam fatti prendere da un aspetto a quel punto più psicologico: il morale è crollato e il secondo tempo è stato molto brutto. Non è stato giocato all’altezza, magari i primi 10 minuti ci abbiamo ancora provato, ma quando è venuto il terzo goal abbiamo fatto gli ultimi 20 minuti molto male. In altre partite con squadre di primo livello come con la Juventus,  siamo rimasti in partita quasi fino alla fine con il risultato in bilico la gara ovviamente è rimasta equilibrata. Ieri dopo pochi minuti nel secondo tempo non eravamo più in partita”

Cosa si può fare per rendere questo campionato più interessante ?
“Innanzitutto dobbiamo essere più bravi noi. Io dico sempre che “in primis” bisogna guardare in casa propria. Noi come Cagliari ci diciamo sempre – che dobbiamo migliorare, dobbiamo migliorare – ma adesso questi miglioramenti devono avvenire. Se non avvengono quest’anno dovranno avvenire l’anno prossimo. Prima guardarsi in casa. Per quanto riguarda il sistema stiamo andando verso una più equa ridistribuzione dei diritti televisivi. Spreriamo di arrivarci. Dovrebbe essere a giorni, ma se non passa il decreto attuativo nei prossimi giorni, non parlo di settimane ma di giorni. Ovviamente bisognerà riparlarne più avanti col prossimo Governo e questo sarebbe un enorme problema perché significherebbe che l’anno prossimo avremo in Europa il campionato meno equo più assoluto e questo non va a beneficio dello spettacolo “

Duello Juventus e Napoli per lo scudetto, secondo lei si equivalgono ?
“Per le squadre come il Cagliari, il Napoli è una squadra più difficile da affrontare, ti punisce al minimo errore con un calcio fantastico. E’ difficile opporsi al Napoli. Globalmente credo che la Juve abbia una rosa più ampia e quindi più possibilità di vincere lo scudetto. E’ chiaro che se il Napoli non dovesse avere infortuni se la giocherà fino a fine stagione “


42 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
42 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da News