Resta in contatto

News

López: “Scontro salvezza, la squadra è pronta a battagliare”

Diego López deve sciogliere gli ultimi dubbi per la trasferta di Crotone, scontro diretto per la salvezza. Il tecnico di Montevideo dovrà districarsi tra le pesantissime assenze di Barella, Joao Pedro e Pavoletti, uomini chiave nel suo progetto tecnico. Ecco le parole del mister dalla sala stampa di Asseminello:

“Questa partita è importante, è uno scontro salvezza e va affrontata in maniera tale. È uno scontro diretto e arriviamo consapevoli di poter far bene. Sono contento dei giocatori che ho a disposizione e vedo la squadra pronta a battagliare. Questa è una partita dove devi sia giocare che battagliare. Miangue è ancora infortunato, Van der Wiel ha la febbre e Sau è recuperato. Quest’ultimo parte alla pari con gli altri, si è allenato in differenziato ma ha lavorato benissimo tutta la settimana. Il modulo non cambierà, la squadra può fare anche il 3-4-1-2 ma non sarà questo il caso. Lykogiannis e Castan sono pronti, Ceter ha bisogno di tempo invece. Anche in questa partita potranno darci una mano sia il greco che il brasiliano. Lykogiannis mi darà la possibilità di riportare Padoin al centro, nel suo ruolo. Quando dico battagliare non intendo difenderci e basta, non siamo una squadra che si mette dietro e riparte solamente. I tre titolari? Cigarini, Cragno, Padoin. Il Crotone ha il punto di forza nel gruppo, è una squadra che ha un grande gioco e hanno qualità sulle fasce. Stoian mi piace, molto volevo portarlo a Bologna anni fa. Adesso arrivano partite decisive da affrontare e sappiamo di arrivarci in buone condizioni. Di Farias e Giannetti non posso che parlarne bene, il brasiliano deve cercare di più la porta ma è un giocatore importante e ha la testa sul campo. Non so se partirà Farias ma per adesso è con noi e lo vedo concentrato, altrimenti non lo farei giocare. Domani senza Pavoletti giocheremo meno palloni alti ovviamente. Zenga sta dando tanto al Crotone, da giocatore sappiamo tutti quello che ha fatto e lo stimo molto. È stato un grande centrocampista (ride ndr)”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "IO O PAURA CHE L'ANNO PROSSIMO L'ALLENATORE DEL CAGLIARI SARA INDOVINATE UN PO? GIULINIIIIII CON PASSETTI PROMOSSO DIRETTORE SPORTIVO....VISTO CHE..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da News