Resta in contatto

Approfondimenti

Pavoletti vs Simeone, sfida tra bomber affamati

Sono stati gli acquisti più importanti del mercato estivo di Cagliari e Fiorentina, ma fin qui non hanno ancora espresso tutto il loro potenziale. Leonardo Pavoletti e Giovanni Simeone si troveranno faccia a faccia nel match di stasera tra i sardi allenati da Diego López e i toscani allenati da Stefano Pioli. I due bomber sono stati compagni di squadra nel Genoa prima che la punta livornese prendesse la strada di Napoli. Il Cholito ha raccolto il testimone del numero 30 rossoblù e dopo il suo addio è definitivamente esploso con la maglia del grifone.

Pavoletti quest’anno ha disputato 14 partite segnando 4 gol di cui 3 di testa e uno di destro. Simeone invece è sempre sceso in campo e conta 5 gol in 17 partite di Campionato, 3 di testa, uno di destro e uno di sinistro. Medie gol identiche che si fermano allo 0.3 reti a partita, a fronte dei 1435 minuti giocati dal Cholito e dei 1188 del Pavo. L’attaccante del Cagliari si dimostra un vero uomo d’area, infatti su 42 tiri totali ben 40 sono stati scagliati dall’area di rigore. Simeone invece su 52 tiri totali ci ha provato 15 volte dalla distanza. Entrambi hanno segnato solo da dentro l’area di rigore. L’argentino si dimostra più altruista con 3 assist a zero e 15 cross a 1. Sono 14 i dribling tentati dall’attaccante viola, 8 quelli riusciti. Mai un dribling tentato da Pavoletti.

In conclusione, le caratteristiche dei due attaccanti si dimostrano molto diverse. Pavoletti è la classica punta forte fisicamente e statica, un centravanti boa capace di allungare la squadra e creare spazi per i compagni mantenendo gli occhi sempre sulla porta avversaria. Più completo Simeone, un attaccante rapido e capace di svariare su tutto il fronte d’attacco, dotato di ottime caratteristiche da prima punta ma abile anche a mettersi al servizio dei compagni. Una sfida da gustare questa sera alla Sardegna Arena.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Lapadula e Pavoletti, staffetta o devono giocare insieme?

Ultimo commento: "Pavoletti deve partire dalla panchina all’occasione entra, lapadula sempre in campo dall’inizio, deiola non è mai stato un buon giocatore riesce..."

Poca affidabilità dietro, per i lettori di CalcioCasteddu servono rinforzi

Ultimo commento: "MANDIAMOCI TUTTO IL BATTAGLIONE S,MARCO...O I GRANATIERI DI SARDEGNA ARMATI DI TUTTO PUNTO...COSI LE PARTITE LE VINCIAMO...(QUALCUNA)"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Allenatore non all'altezza ... come capita sempre del resto nelle scelte di Giulini"

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "Giulini drogato, Capozucca il suo pusher"

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Tu ti sei già abituato al mestolo di Giulio, continua a lucidarglielo per bene, mi raccomando."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti