Resta in contatto

News

Rastelli: “Domani a una punta? Tutto è possibile”

La sesta giornata del Campionato di Serie A è già iniziata. Domani toccherà al Cagliari che ospiterà in casa il Chievo di Maran. I rossoblù si presentano con 6 punti in classifica maturati grazie alle vittorie contro Crotone e Spal, ma arrivano dalla sconfitta casalinga di mercoledì contro il Sassuolo dell’ex Alessandro Matri. Quest’ultima ferita brucia ancora e gli uomini di Rastelli sono chiamati a riscattare la brutta prestazione del turno infrasettimanale. Segui in diretta le parole dell’allenatore del Cagliari nella conferenza stampa pre-partita:

“Ceppitelli è out, gli altri (Farias e Pavoletti) tutti convocati. Noi vogliamo sempre vincere e questa volta dobbiamo essere equilibrati. Cosa non voglio rivedere? Abbiamo faticato a entrare in partita e non abbiamo avuto equilibrio, ci siamo allungati troppo. Cosa temo di più del Chievo? È una squadra di grande esperienza e sanno sempre cosa fare. Veniamo da un risultato negativo e vogliamo rialzarci subito. Mi aspetto un Chievo che partirà aggressivo e che cambierà atteggiamento varie volte nella gara, sono bravi nel ripiegare. Birsa è sicuramente il giocatore con più qualità. Cambi? Sarò costretto a farne viste le tre gare ravvicinate. Cigarini? Tanti dovrebbero riposare e sto valutando chi ha bisogno di staccare. Due trequartisti e una punta? Tutto è possibile (ride ndr). Giannetti? Sfortunato, è entrato bene in partita mercoledì e gli manca solo la fortuna. È un ragazzo serio e non dice mai una parola fuori posto. Andreolli è recuperato. Il terreno? È un terreno che deve migliorare e forse a metà ottobre avremo un manto come il vecchio Sant’Elia. Le vittorie aiutano ad avere consapevolezza, due delle tre sconfitte sono state immeritatissime e dobbiamo essere bravi a ricaricare velocemente le batterie. Le sconfitte insegnano tante cose e l’importante è avere la forza di rialzarsi. Per l’andamento della gara col Sassuolo meritavamo il pareggio. Se Pavoletti non dovesse farcela sarà sostituito da qualcuno sicuramente all’altezza. Ionita non è ancora al 100% per tutto quello che ha avuto l’anno scorso, ma è un giocatore importantissimo e completo che piacerebbe a tutti gli allenatori. Per tutti quelli che non hanno giocato ci sarà spazio prima o poi”. A fine conferenza viene annunciato che tra i convocati ci sarà Melchiorri.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Speriamo che si svegli in fretta la nostra dirigenza se non la finiamo in serie c con la difesa che abbiamo sempre gli stessi errori non si coprano i..."

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News