Resta in contatto

News

Rastelli: “Domani a una punta? Tutto è possibile”

La sesta giornata del Campionato di Serie A è già iniziata. Domani toccherà al Cagliari che ospiterà in casa il Chievo di Maran. I rossoblù si presentano con 6 punti in classifica maturati grazie alle vittorie contro Crotone e Spal, ma arrivano dalla sconfitta casalinga di mercoledì contro il Sassuolo dell’ex Alessandro Matri. Quest’ultima ferita brucia ancora e gli uomini di Rastelli sono chiamati a riscattare la brutta prestazione del turno infrasettimanale. Segui in diretta le parole dell’allenatore del Cagliari nella conferenza stampa pre-partita:

“Ceppitelli è out, gli altri (Farias e Pavoletti) tutti convocati. Noi vogliamo sempre vincere e questa volta dobbiamo essere equilibrati. Cosa non voglio rivedere? Abbiamo faticato a entrare in partita e non abbiamo avuto equilibrio, ci siamo allungati troppo. Cosa temo di più del Chievo? È una squadra di grande esperienza e sanno sempre cosa fare. Veniamo da un risultato negativo e vogliamo rialzarci subito. Mi aspetto un Chievo che partirà aggressivo e che cambierà atteggiamento varie volte nella gara, sono bravi nel ripiegare. Birsa è sicuramente il giocatore con più qualità. Cambi? Sarò costretto a farne viste le tre gare ravvicinate. Cigarini? Tanti dovrebbero riposare e sto valutando chi ha bisogno di staccare. Due trequartisti e una punta? Tutto è possibile (ride ndr). Giannetti? Sfortunato, è entrato bene in partita mercoledì e gli manca solo la fortuna. È un ragazzo serio e non dice mai una parola fuori posto. Andreolli è recuperato. Il terreno? È un terreno che deve migliorare e forse a metà ottobre avremo un manto come il vecchio Sant’Elia. Le vittorie aiutano ad avere consapevolezza, due delle tre sconfitte sono state immeritatissime e dobbiamo essere bravi a ricaricare velocemente le batterie. Le sconfitte insegnano tante cose e l’importante è avere la forza di rialzarsi. Per l’andamento della gara col Sassuolo meritavamo il pareggio. Se Pavoletti non dovesse farcela sarà sostituito da qualcuno sicuramente all’altezza. Ionita non è ancora al 100% per tutto quello che ha avuto l’anno scorso, ma è un giocatore importantissimo e completo che piacerebbe a tutti gli allenatori. Per tutti quelli che non hanno giocato ci sarà spazio prima o poi”. A fine conferenza viene annunciato che tra i convocati ci sarà Melchiorri.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da News