Resta in contatto

Approfondimenti

Christian Bucchi, una carriera segnata dalla Sardegna

Per i tifosi del Cagliari Christian Bucchi calcisticamente è una meteora e nulla più. Umanamente però è una persona rimasta nel cuore dei sardi per la tragica vicenda extracalcistica che lo ha colpito nel 2003, proprio in quegli unici dodici mesi di permanenza nell’isola da calciatore.

Il 2 marzo di quell’anno, al rientro da una vittoriosa trasferta a Genoa, l’allora 25enne attaccante del Cagliari trovò la sua compagna Valentina morta a causa di un attacco cardiaco. Fu il culmine di un periodo buio iniziato con una squalifica di 16 mesi per doping nel 2000. Quel periodo a Cagliari però lo aiutò tantissimo nella risalita, anche se l’addio nel gennaio 2004 fu brusco.

In un’intervista a La Gazzetta dello Sport del 15 maggio 2004 disse: Avevo dalla mia parte la fiducia dei tifosi, ma non quella della società. E mi dispiace di non aver potuto dimostrare fino in fondo chi fosse davvero Bucchi e di non aver fatto vedere le mie qualità”. Oltre al rammarico però anche i ringraziamenti ai compagni e alla città: “Per la tragedia di Valentina ho sentito vicinissimi anche i compagni di squadra: non faccio nomi per non fare torto a nessuno. Dagli stessi cagliaritani ho ricevuto tanta solidarietà”.

La Sardegna ha segnato la sua carriera anche da allenatore. Nel gennaio del 2015 la Torres lo chiamò per sostituire Vincenzo Cosco, sfortunatissimo tecnico che dovette lasciare il calcio a causa di un male incurabile. Quella tappa sassarese rappresentò per Bucchi la vera svolta nella sua seconda carriera nel calcio, portandolo l’anno dopo al miracolo Maceratese. Da lì a poco la scalata fino al Sassuolo in Serie A con cui domani potrà riassaggiare il calore del pubblico di Cagliari, che ancora lo stima e lo rispetta al di là di qualsiasi risultato sportivo.

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti