Resta in contatto

News

Rastelli: “Grande disponibilità dai ragazzi”

“Primi quattro giorni molto positivi”. Massimo Rastelli racconta così l’avvio del ritiro a Pejo, intervistato da Videolina. Il confermatissimo tecnico del Cagliari è reduce da una promozione dalla B alla A con il primo posto (mai ottenuto dal Cagliari nella sua storia di 97 anni) e dal brillante undicesimo posto, ad un punto dal decimo. “Abbiamo raccolto ormai tutto l’organico per poter preparare al meglio la nuova stagione. Sono molto contento per la grande disponibilità che i ragazzi stanno dando. Si sono presentati tutti in una condizione assolutamente accettabile e tutto sta proseguendo nel migliore dei modi”, ha detto l’allenatore.

“Troppi giocatori in organico? Ovviamente per il ritiro i ragazzi dovevano essere convocati – afferma Rastellianche perché alcuni hanno diritto a far parte del gruppo, tra qualche giorno arriverà anche Cop. Poi è normale che, col passare dei giorni, cercheremo di smaltire la rosa, dando la possibilità a qualche ragazzo di poter giocare altrove”.

Tra le novità della stagione uno staff tecnico certamente da Serie A. “Impatto molto positivo – dice ancora a Videolina il tecnico rossoblù – sono arrivati ad affiancarmi importanti professionisti che reputo che hanno quelle capacità che portino a migliorare il mio lavoro. Con il ds Rossi e con il presidente Giulini abbiamo fatto in merito un’analisi approfondita al termine dello scorso campionato. Era importante migliorare lo staff sia numericamente che soprattutto qualitativamente. Si lavora certamente per migliorare”.

L’allenatore del Cagliari, pur soddisfatto dell’undicesimo posto conseguito, si sofferma sulle difficoltà: “Abbiamo avuto un girone d’andata con troppe inside. Hanno pesato gli infortuni di Ionita (out per un intero girone) e Joao Pedro che si mette sempre in discussione, senza dimenticare Farias. Inoltre abbiamo dovuto aspettare la miglior condizione di Dessena, Melchiorri che è rientrato e purtroppo si è rifatto male. Tutta una serie di incidenti e infortuni traumatici che ci hanno penalizzato non poco. Ora, con i ragazzi al 100% della loro condizione e con il rientro di Cragno, possiamo fare un altro campionato importante”.

“In tanti davanti? Può essere vero ma – ricorda Rastelli – non dimentichiamo che, come è accaduto nella scorsa stagione, in un attimo ti puoi ritrovare dall’abbondanza ad essere a corto. Certamente sappiamo di avere di Borriello, Joao Pedro, Farias e Sau, quattro interpreti importanti non solo nel mio Cagliari, ma credo nell’intera categoria. Comunque Giannetti e Han si ritaglieranno il loro spazio”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da News