Resta in contatto

Approfondimenti

La difesa è un cantiere aperto

Non c’è dubbio sul fatto che nella scorsa stagione la difesa sia stata il punto debole del Cagliari. Un orripilante bottino di 76 gol subiti è sicuramente un risultato negativo da non ripetere, soprattutto in virtù del fatto che è stata la terza peggior difesa della Serie A con solamente un gol in meno rispetto al Palermo e cinque in meno rispetto al Pescara. Due squadre che potevamo dire già retrocesse a novembre.

Se prendiamo in esame il campionato di dieci anni fa, stagione post Calciopoli 2006/2007, ci accorgiamo di come in una lotta salvezza regolare un passivo del genere possa essere quasi una condanna alla B. Quell’anno i rossoblù subirono pure la doppia staffetta in panchina con Giampaolo esonerato per Colomba e poi richiamato. La stagione finì al diciassettesimo posto con il minimo sindacale di quaranta punti, a un solo punto dal Chievo retrocesso. Gol subiti? Quarantasei. Gol subiti dalle retrocesse? Quarantotto, sessantasette e sessantanove.

Visto così è chiaro che l’ottimo undicesimo posto della stagione appena conclusa non ha sicuramente ingannato la dirigenza che infatti cambierà almeno tre quinti della difesa titolare, compreso il portiere che sarà Cragno. Via il terzino sinistro Murru, sempre meno in sintonia con i tifosi, arriva Regini, roccioso e duttile. Il post Bruno Alves resta un rebus di mercato, ogni giorno esce un nome nuovo, ma l’identikit è chiaro: un centrale esperto in grado di guidare la difesa.

L’ultimo tassello da regolare è compito dell’allenatore sul campo, non basterà solo un rimpasto in organico per risolvere i problemi della peggior difesa tra quelle rimaste in Serie A. Assolutamente logico che molto debba essere rivisto da Rastelli sulle sue strategie e non c’è dubbio che da come affronterà il problema si valuterà l’effettivo percorso di crescita del tecnico. Insomma, oltre allo stadio l’altro grande cantiere aperto è la difesa, ma al momento siamo solo alla posa della prima pietra.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "No il mercato chiude a fine agosto...😁"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti