cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

La difesa è un cantiere aperto

Non c’è dubbio sul fatto che nella scorsa stagione la difesa sia stata il punto debole del Cagliari. Un orripilante bottino di 76 gol subiti è sicuramente un risultato negativo da non ripetere, soprattutto in virtù del fatto che è stata la terza peggior difesa della Serie A con solamente un gol in meno rispetto al Palermo e cinque in meno rispetto al Pescara. Due squadre che potevamo dire già retrocesse a novembre.

Se prendiamo in esame il campionato di dieci anni fa, stagione post Calciopoli 2006/2007, ci accorgiamo di come in una lotta salvezza regolare un passivo del genere possa essere quasi una condanna alla B. Quell’anno i rossoblù subirono pure la doppia staffetta in panchina con Giampaolo esonerato per Colomba e poi richiamato. La stagione finì al diciassettesimo posto con il minimo sindacale di quaranta punti, a un solo punto dal Chievo retrocesso. Gol subiti? Quarantasei. Gol subiti dalle retrocesse? Quarantotto, sessantasette e sessantanove.

Visto così è chiaro che l’ottimo undicesimo posto della stagione appena conclusa non ha sicuramente ingannato la dirigenza che infatti cambierà almeno tre quinti della difesa titolare, compreso il portiere che sarà Cragno. Via il terzino sinistro Murru, sempre meno in sintonia con i tifosi, arriva Regini, roccioso e duttile. Il post Bruno Alves resta un rebus di mercato, ogni giorno esce un nome nuovo, ma l’identikit è chiaro: un centrale esperto in grado di guidare la difesa.

L’ultimo tassello da regolare è compito dell’allenatore sul campo, non basterà solo un rimpasto in organico per risolvere i problemi della peggior difesa tra quelle rimaste in Serie A. Assolutamente logico che molto debba essere rivisto da Rastelli sulle sue strategie e non c’è dubbio che da come affronterà il problema si valuterà l’effettivo percorso di crescita del tecnico. Insomma, oltre allo stadio l’altro grande cantiere aperto è la difesa, ma al momento siamo solo alla posa della prima pietra.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

PRIMO GOL IN ROSSOBLÙ. Yerry Mina ha voluto fortissimamente calciare dagli undici metri contro la...

Grande gara della squadra di Ranieri raggiunta dopo un doppio vantaggio per una punizione di...

Triplice fischio alla Domus: i rossoblù assaporano la vittoria ma al minuto 87 un autogol...

Dal Network

Il tecnico, prossimo avversario, è profilo gradito per la nuova stagione. Intanto il club...
La Roma ha spiegato le motivazioni per le quali bisognerebbe spostare il recupero della sfida...

Altre notizie

Calcio Casteddu